Il conto energia termico

Il conto energia termico è in vigore dal 3 gennaio 2013. È stato definito dal DM 28 dicembre 2012.

L’erogazione dell’incentivo viene gestita dal GSE.

Gli interventi incentivati sono le caldaie a biomasse, i pannelli solari termici, le pompe di calore. In più, però solo per le pubbliche amministrazioni, hanno accesso al conto energia termico anche gli interventi di efficienza quali cappotti termici e coibentazione, infissi, caldaie a condensazione, schermatura delle finestre. Il conto energia termico copre anche la spesa per diagnosi energetiche preliminari. L’incentivo viene erogato in 2 o 5 anni, a seconda dell’entità dell’investimento, sotto forma di “rimborso” dopo che l’intervento sia stato realizzato. L’ammontare del rimborso va fino al 40% delle spese sostenute per alcuni interventi, mentre per altri viene calcolato su criteri diversi, come ad esempio il rendimento energetico o la zona climatica.

La proposta
di L’Énergie

L’Énergie propone l’assistenza a tutti i clienti che vogliano sapere di più sul conto termico e capire se la loro realtà possa beneficiarne. In particolare, L’Énergie può realizzare diagnosi energetiche preliminari di cui il costo fa parte delle spese eleggibili al conto termico.

L’Énergie si rende anche disponibile per studiare, legate agli interventi previsti dal conto termico, formule contrattuali di tipo Energy Performance Contract con risparmio minimo garantito.